Migliorini:Tortini di Miglio, carote e cipolle con semi di sesamo

041_1

La prima volta che assaggiai il miglio  non avevo  ancora nemmeno sei anni e fu anche la prima volta  che visitai Firenze. Ancora non sapevo che avrei avuto un legame particolare con questa città e che ci sarei tornata spesso. Mio zio Antonio, detto ” zione”, si era appena trasferito in Toscana e viveva in un grazioso appartamento con Michelle, detta ” la Micha”, che in seguito diventò mia zia e un simpatico gattone di nome Baschetto. Lo zione è sempre stato un tipo originale e stravagante e quando ancora  “i più” in Italia  pensavano che il miglio fosse destinato soltanto all’alimentazione degli uccellini  lui  già preparava  gustose minestrine con miglio, carotine, cipolla e dado per la sua nipotastra! Oggi, dunque, per me il miglio si lega ad un ricordo bellissimo e ad una splendida città e diventa cibo del cuore! Oggi, inoltre, sono a conoscenza delle sue  antiche origini  e delle sue innumerevoli virtù. Il miglio era, infatti, coltivato anche dagli antichi egizi ed è da considerarsi un alimento molto importante per i popoli asiatici e africani, é un cereale privo di glutine ed è, dunque,  una buona alternativa per l’alimentazione di soggetti affetti da morbo celiaco. Il suo chicco è ricco di ferro, fosforo, magnesio e silicio oltre che di vitamine del gruppo A e B. Questo cereale è, inoltre, un vero e proprio potente alleato per la bellezza di unghie e capelli, ed è un energizzante naturale.

Ingredienti per otto tortini:

160 grammi di miglio decorticato biologico

2 carote

sei cucchiai colmi di fecola di patate

un cucchiaino di parmigiano

pepe nero q.b.

un formaggio filante e saporito

2 uova

farina di mais

un cucchiaino di semi di sesamo

olio q.b.

mezza cipolla

mezzo cucchiaino di prezzemolo tritato.

Procedimento:

Sciacquare il miglio  all’interno di un colino sotto l’acqua corrente e metterlo in una casseruola coperto d’acqua salata e far cuocere fino a quando l’acqua verrà assorbita.

Sminuzzare finemente la cipolla e le carote mettere il tutto in una casseruola con dell’olio e all’imbiondire della cipolla aggiungervi acqua e sale e ultimare la cottura.

Una volta che il miglio si sarà raffreddato mischiarlo con le carote e le cipolle, aggiugervi il prezzemolo tritato, il pepe nero, le uova, il formaggio filante tagliato a quadratini piccolissimi, i semi di sesamo, il sale e infine la fecola.

Prendere delle “tegliette da crostatine” e mettervi all’interno un quadratino di carta da forno bagnato e strizzato e riempire con il composto, spolverare  ogni tortino con farina di mais e un pizzico di semi di sesamo, uno di pepe nero e un cucchiaino raso d’olio di oliva. Infornare fino ad ultimare la cottura e servire ben caldi!

045_1

Fonte delle informazioni riportate sulle proprietà del miglio: http://www.infonutrizione.it/curiosita/drssa-palermo/10/2013/15/miglio-proprieta-cereale.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...